domenica 21 ottobre 2012

Come rivolgersi a un interlocutore inglese o americano

A un interlocutore di lavoro ci si rivolge in genere usando Mr, a una signora dicendo Mrs [misiz, "z" corrisponde al suono "s" nella parola "uso"], a una donna non sposata usando Miss, e facendo sempre seguire tali appellativi dal cognome (e non dal nome!) della persona. La forma MS [miz], nata negli Stati Uniti, ma entrata ormai nell'uso comune in tutti i paesi di lingua inglese, è usata soprattutto in ambito professionale per rivolgersi a una donna quando non si sa, o comunque non si vuole, specificare se sia sposata o meno:

Come sta, signora Creek?
How are you, Mrs/ Miss/ MS Creek?
  • Se non si conosce il cognome dell'interlocutore; si omettono gli appellativi:
 Buongiorno signora!
Good morning!
  • Quando ci si rivolge a un interlocutore in tono molto formale e ossequioso, si preferisce usare Sir per un uomo e Madam per una donna, senza farli seguire dal nome o dal cognome:
 Posso aiutarla, signora?
Can I help you, Madam?
  • Titoli professionali e titoli di studio generalmente non si usano in inglese. Rivolgendoci indifferentemente a un dottore, un ingegnere, un architetto, un ragioniere, diremo sempre e comunque Mr / MS / Miss I Mrs.
Buongiorno, ingegner Goodman!
Good morning, Mr Goodman!

Si accomodi, dottoressa Goodman!
Come in, MS /Miss /Mrs Goodman!

sabato 20 ottobre 2012

Il contatto personale - Come si dice in inglese






Importanza dei contatti personali

Chi tratta affari con l'estero non sempre ha la possibilità di incontrare di persona il proprio interlocutore. Normalmente soltanto il personale responsabile di acquisti e vendite si sposta regolarmente per visitare, secondo i casi, i fornitori o i clienti. Benché non molto frequenti, le occasioni di un incontro diretto con i nostri partner commerciali sono, tuttavia, importantissime per superare la barriera dell'impersonalità e porre le basi di un rapporto di cordiale collaborazione. Se invece abbiamo già avuto modo di conoscere il nostro interlocutore, l'incontro con lui sarà utile per consolidare le buone relazioni esistenti o, eventualmente, per ristabilirle dopo un momento difficile, chiarendo malintesi e facilitando la soluzione dei problemi.
Sia nel caso della visita di un ospite straniero alla nostra società sia nel caso di un nostro viaggio all'estero, alcuni semplici accorgimenti potranno rendere più efficace l'incontro.

Per un Incontro di Lavoro 

Come accogliere un ospite straniero 

Quando siamo noi ad accogliere nella nostra azienda un cliente, o anche un fornitore, dobbiamo avere cura di organizzare l'incontro con intelligenza. Sarebbe gentile, per esempio, proporgli con il giusto anticipo di occuparci della prenotazione di una camera d'albergo nella nostra città e, se viaggia in treno o in aereo, prevedere di mandare qualcuno a prenderlo in stazione o all'aeroporto.
Il programma della sua visita dovrà poi essere stabilito nelle linee generali, procurando il materiale necessario e informando per tempo le persone interessate e coinvolte, in modo da evitare inutili perdite di tempo e contrattempi irritanti.
Sarebbe inoltre opportuno che la visita comprendesse anche i momenti di pausa per un caffè, una tazza di tè o una colazione che interrompano il ritmo di lavoro: un invito a pranzo costituisce un intervallo gradevole e rilassante, spesso più utile di ore di discussione serrata. Anche l'organizzazione di qualche visita turistica, proposta all'inizio o, meglio ancora, alla fine della visita, potrebbe essere gradita al nostro ospite.


Viaggio all'estero - Come si dice in inglese - Come si fa

Come organizzare un nostro viaggio all'estero

Prima di partire per l'estero dovremo pensare a organizzare il viaggio, a prenotare l'albergo, a procurarci tutte le informazioni utili per raggiungere la sede dell'azienda o della fiera che dobbiamo visitare.
Naturalmente avremo anche fissato gli appuntamenti con le persone che ci interessa incontrare e ci saremo preparati mentalmente all'incontro: è importante avere le idee chiare sulle Ie questìoni da discutere e sui risultati che si vorrebbero ottenere. lnfine, non bisogna dimenticare che le persone che ci ricevono hanno sicuramente molti altri impegni e non è corretto abusare del tempo che ci viene concesso.

Norme Linguistiche e di comportamento

Per potersi muovere con disinvoltura, ma correttamente, nel Mondo del lavoro in Gran Bretagna o negli Stati Uniti è indiispensabile rispettare alcune regole fondamentali di comportamento e conoscere le principali norme linguistiche riferite all'inglese parlato. Per indicazioni e consigli utili su abitudini, modi di fare e di dire -» Al telefono. Per la fraseologia rela¬tiva alle due situazioni tipiche dell'incontro personale -» Accoglienza e Viaggi / Presentazioni.

giovedì 18 ottobre 2012

Le Ore - Come si dice in inglese


In inglese le ore si esprimono nel seguente modo:

Che ore sono?    What lime is it? 
Sono le 11.00     It's eleven 
Sono le 11.05     It's five past eleven 
Sono le 11.15     It's a quarter past eleven /eleven-fìfteen 
Sono le 11.20     It's twenty past eleven / eleven-twenty
Sono le 11.30     It's half past eleven / eleven-thirty 
Sono le 11.45     It's a quarter to twelve/ eleven forty-five 
Sono le.11.55     It's five to twelve/eleven fifty-five.

Se l'ora è esatta si può aggiungere o'clock:

Sono le quattro in punto.    
It's four o'clock.

L'uso delle ventiquattro ore, cioè "le tredici", "le quattordici" e  così via, ricorre soltanto nell'indicazione degli orari di treni, aerei ecc., ma è poco frequente nel linguaggio quotidiano. Se proprio si vuol fare riferimento con precisione alle ore pomeridiano-serali o a quelle del mattino, si aggiungeranno, rispettivamente, p.m. (post-meridiem) o a.m. (ante-meridiem) all'ora indicata...

C'è un volo per Londra alle 20.05.
There's a flight to London at 20.05 (twenty oh five).

mercoledì 10 ottobre 2012

Al telefono - Come si dice in inglese

Per tanti motivi, le telefonate sono molto più difficili rispetto alle conversazioni di persona. Questo perché non è possibile leggere le espressioni facciali dell'interlocutore, oppure interpretarne le intenzioni dai gesti, ma anche perché ci si sente già nervosi prima che inizi la telefonata. 

Prepararsi in anticipo per una telefonata (in inglese (e anche in altre lingue))  è uno dei modi migliori per superare le difficoltà. Bisogna fare un elenco dei vocaboli e delle frasi di cui avrai bisogno per ottenere le informazioni che desideri e anche avere a portata di mano tutto il necessario sul argomento che vorrai parlare (offerte,prezzi ecc). 

Telefonare è più difficile anche perché, bisogna tenere conto del disturbo della linea, sentiamo o ci sentono male ecc.  Pertanto, non preoccuparti di chiedere al tuo interlocutore di ripetere ciò che ha detto, oppure di parlare più piano.

Vedi anche: Le frasi indispensabili da tenere sempre pronte



Il Centralino, Il Telefono... vocabolario in inglese














centralinista operator
centralino                       switchboard
cercare sull'elenco look up a number in the phone directory
elenco telefonico telephone directory
fare un numero dial a number
interno extension
riattaccare                      hang up, replace the receiver
rimanere all'apparecchi hold the line/hold on
schiacciare un tasto press a key
segreteria telefonica answering machine
staccare il ricevitore pick up the phone
telefono cellulare mobile phone I cell phone

Stats

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

 
Powered by Blogger